TMW Radio
È Samba do Brasil e la Corea va ko: la miglior Selecao del Mondiale vola ai quarti con un poker
05 dic 2022 21:26Calcio
© foto di www.imagephotoagency.it

Dura meno di un quarto d’ora l’ottavo di finale tra Brasile e Corea del Sud, con gli asiatici che crollano sotto i colpi di Neymar e compagni. Troppo Brasile per i ragazzi di Paulo Bento, stoici nell’arrivare agli ottavi ma completamente privi di energie fisiche e mentali per affrontare la Selecao. Tite, dall’altra parte, si gode ma miglior versione del Brasile in questo Mondiale e si prepara alla sfida di venerdì pomeriggio (alle ore 16) contro la Croazia nel migliore dei modi. I croati ci arrivano con 120 minuti duri e stancanti sulle gambe, il Brasile ci arriva con un ottavo che è stato poco più di un’amichevole, che arriva dopo il massiccio turnover contro il Camerun. Di fatto la Selecao non gioca una partita vera dal secondo match di girone contro la Svizzera.

 

Troppo Brasile, come detto, per una Corea che appare stanca e disorientata. L’unica chance per i coreani è legata alla solidità difensiva, fare in modo di tenere blindata la porta il più possibile per rimanere così in partita a lungo. L’obiettivo fallisce, miseramente, dopo soli sette minuti. Arriva infatti il primo centro a questo Mondiale di Vinicius e da quel momento è un maremoto verdeoro. Richarlison prima si procura il rigore trasformato da Neymar, poi finalizza al meglio una strepitosa azione orchestrata dai due centrali difensivi (con piedi da trequartisti) Marquinhos e Thiago Silva. Il 4-0 di Paquetà mette la parola fine a un match in cui comunque non manca l’orgoglio coreano, premiato con il meritatissimo gol di Paik Seung-Ho che con un grandissimo sinistro da fuori area batte Alisson. Il portiere del Liverpool oggi ha effettuato le sue prime parate del Mondiale dopo che contro Serbia e Svizzera non aveva subito neanche un tiro in porta.